Comune di Piombino

Newsletter Agosto 2019

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Piano Strutturale Val di Cornia
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
Segnalazioni ERP
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
banner qualità acqua
Rimozione forzata
banner bandiera blu 2016
Pulizia strade

Photogallery

Palazzo Appiani
Archivio immagini
Newsletter Agosto 2019
media_bianco 4x4

piombino opportuntà immagine

Per richiedere l’iscrizione alla newletter PiombinOpportunità, scrivere alla casella di posta urp@comune.piombino.li.it

Newsletter PiombinOpportunità - Agosto 2019 La newsletter raccoglie le principali notizie in tema di sviluppo economico individuate nel corso del mese di pubblicazione e di potenziale interesse per le imprese ed i cittadini che vogliono investire nel territorio.
La prima sezione della Newsletter è dedicata ai principali fatti di rilievo che interessano l’Amministrazione comunale ed il territorio avvenuti nel mese di riferimento.
Per consultare la RASSEGNA STAMPA del Comune è possibile collegarsi alla sezione del sito istituzionale aggiornata quotidianamente.
Notizie in tempo reale relative al Comune di Piombino possono essere reperite collegandosi alla pagina FACEBOOK dell’Amministrazione comunale, oppure ai canali TWITTER, INSTAGRAM o YOUTUBE.
Particolare attenzione è rivolta alle opportunità di finanziamento offerte dall’Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione.
Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino (0565-63352 - ufficioeuropa@comune.piombino.li.it).

Per cancellare la tua iscrizione alla newsletter scrivi all’indirizzo ufficioeuropa@comune.piombino.li.it.

Notizie

IN EVIDENZA

PROGETTO: "DIVERSI? NO, ABILI: DALLA SCUOLA AL LAVORO"

Campeggio abusivo: il Comune intensifica i controlli e la repressione sul litorale

ACCESSO SPIAGGE ANIMALI D'AFFEZIONE

CAMPAGNA SPIAGGE PULITE: NUOVA CARTELLONISTICA SULLE SPIAGGE

Il sindaco Ferrari oggi al Mise ha esposto la strategia di rilancio del territorio

Ulteriori comunicati relativi al mese di AGOSTO sono consultabili alla sezione "Notizie dal Comune"


IN EVIDENZA

 

BANDO INTERNAZIONALIZZAZIONE D’IMPRESALa Regione Toscana ha disposto la riapertura del bando "Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle PMI” con il quale si intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all'Unione Europea delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), con agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali).

Possono presentare domanda Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), o i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese, esercitanti un’attività identificata come primaria rientrante in uno dei Codici ATECO ISTAT 2007 indicati nel bando.
Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili all’aiuto sono riconducibili alle seguenti tipologie:
• C.1 - Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale 
• C.2 - Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero 
• C.3 - Servizi promozionali
• C.4 - Supporto specialistico all’internazionalizzazione
• C.5 - Supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati
Maggiori informazioni QUI

COLLABORAZIONE CDP-AdEPP PER I LIBERI PROFESSIONISTI
Al via una nuova intesa tra Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e l’Associazione degli Enti Previdenziali e Privati (AdEPP), finalizzata a favorire l’accesso al credito per i liberi professionisti, in sinergia con il Fondo di Garanzia per le PMI. I principali vantaggi per i professionisti sono relativi alla possibilità di ricevere finanziamenti a costi più bassi, di importo superiore e senza garanzie aggiuntive.
Inoltre, coloro che sono iscritti alle Casse e agli Enti di Previdenza potranno beneficiare del livello massimo di garanzia concesso dal Fondo PMI sui finanziamenti bancari.
Per ottenere i benefici descritti sarà necessario rivolgersi a uno degli intermediari finanziari abilitati ad operare con il Fondo PMI, così che il professionista possa avere come unico interlocutore la propria banca di riferimento.

PROTOCOLLO CASSA DEPOSITO E PRESTITI-ISTITUTO CREDITO SPORTIVO
CDP e ICS hanno firmato un protocollo d'intesa con il quale si impegnano a supportare il settore sportivo tramite due modalità di intervento: consulenza alla Pubblica amministrazione per investimenti in infrastrutture sportive e culturali che prevedano anche il coinvolgimento di capitali privati ed eventuale collaborazione per le attività di progettazione, sviluppo e riqualificazione di impianti, nell’ambito di più ampi progetti di rigenerazione urbana e valorizzazione di beni del patrimonio pubblico.
L’accordo prevede anche la configurazione di specifici strumenti finanziari e di garanzia a supporto delle imprese culturali e sociali, anche attraverso risorse europee, o l’utilizzo de fondo rotativo imprese gestito da CDP.

TAX CREDIT EDICOLE
La Legge di Bilancio 2019 ha riconosciuto, per gli anni 2019 e 2020, un credito di imposta (in riferimento a IMU, TASI, COSAP, TARI e spese di locazione) nella misura massima di euro 2.000 agli esercenti attività commerciali:
• che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
• che sono cosiddetti “punti vendita non esclusivi” abilitati alla vendita di quotidiani o periodici a condizione che la predetta attività commerciale rappresenti l’unico punto vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici nel comune di riferimento.
Il credito d’imposta potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione e l’importo dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi.
E’ necessario presentare telematicamente una domanda tra il 1° e il 30 settembre di ciascuno dei due anni cui si riferisce il credito d’imposta utilizzando un’apposita procedura che sarà disponibile sul portale www.impresainungiorno.gov.it.
 

SPECIALE BANDI SICUREZZA SUL LAVORO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI DI IMPRESE OPERANTI NEI PORTI COMMERCIALI TOSCANI (fra cui Piombino)
L’intervento è finalizzato ad aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori ai sensi del D.lgs. 81/08 e del D.Lgs.105/2015, oltre il livello minimo previsto dalle normative in materia e con specifico riguardo alle imprese operanti nei porti commerciali toscani. A tal fine è previsto il sostegno agli investimenti effettuati da parte delle imprese in macchinari, impianti e beni intangibili e comunque in linea con la Strategia di specializzazione intelligente per la Toscana (RIS 3), stimolando altresì gli investimenti delle imprese orientati alla strategia nazionale e regionale di Industria 4.0.
Possono presentare domanda le imprese, società consortili di cui all’art. 26 comma 15 ter del C.C. così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE)n. 651/2014, nonché i liberi professionisti aventi sede legale o unità locale destinatarie dell’intervento, nel territorio regionale che soddisfino le condizioni del bando.
Il bando supporta programmi innovativi di investimento in attivi materiali e/o immateriali finalizzati alle seguenti tipologie di cui al Reg. (UE) n. 651/2014:
a) ampliamento di uno stabilimento esistente;
b) diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi;
c) trasformazione del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.
Sono ammissibili le seguenti spese:
• Attivi materiali nuovi: impianti, macchinari e attrezzature, nonché opere murarie e assimilate solo se funzionalmente correlate agli investimenti materiali e nel limite del 20% del costo totale del progetto di investimento ammissibile.
• Attivi immateriali: attivi (diversi da attivi materiali o finanziari), quali diritti di brevetto, licenze, knowhow o altre forme di proprietà intellettuale.
Per maggiori informazioni QUI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI DI IMPRESE CHE SVOLGONO LA PROPRIA ATTIVITA' NEI CANTIERI EDILI E NAVALI SITI NELLA REGIONE TOSCANA
L’intervento è finalizzato ad aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori ai sensi del D.lgs. 81/08 e del D.Lgs.105/2015, oltre il livello minimo previsto dalle normative in materia e con specifico riguardo alle imprese che svolgono la propria attività nei cantieri edili e navali nel territorio toscano. Possono presentare domanda le imprese, ivi comprese le società consortili di cui all’art. 26 co.15-ter del C.C. così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014, nonché i liberi professionisti che svolgono attività nei cantieri edili e navali nel territorio toscano ed aventi sede, o unità locale destinatarie dell'intervento, nel territorio regionale.      Il valore totale del progetto di investimento ammesso non può essere inferiore a € 40.000,00 e non può essere superiore a € 200.000,00.
L’agevolazione viene concessa nella forma del prestito a tasso zero, non supportato da garanzie personali e patrimoniali. La durata del finanziamento è di 7 anni. I progetti di investimento previsti sono finalizzati:
- per il rinnovamento delle attrezzature di lavoro tali da influire positivamente sui livelli di salute e sicurezza dei lavoratori con particolare riferimento ai rischi di caduta dall’alto, di caduta materiali dall’alto e/o ai rischi legati alle attività in ambienti confinati;
- per il miglioramento dei rischi nella movimentazione e magazzinaggio materiali e/o materie e sostanze pericolose all’interno dell’area di attività.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI NELLE ATTIVITA' DI LOGISTICA DELLE IMPRESE TOSCANE
L’intervento è finalizzato ad aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori ai sensi del D.lgs. 81/08 e del D.Lgs.105/2015, oltre il livello minimo previsto dalle normative in materia e con specifico riguardo alle attività di logistica per le imprese operanti nel territorio Toscano. Possono presentare domanda le imprese, ivi comprese le società consortili di cui all’art. 26 co.15-ter del C.C. così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014, nonché i liberi professionisti che svolgono attività nei cantieri edili e navali nel territorio toscano ed aventi sede, o unità locale destinatarie dell'intervento, nel territorio regionale. Il valore totale del progetto di investimento ammesso non può essere inferiore a € 40.000,00 e non può essere superiore a € 200.000,00.
L’agevolazione viene concessa nella forma del prestito a tasso zero, non supportato da garanzie personali e patrimoniali. La durata del finanziamento è di 7 anni.
Sono ammissibili le seguenti spese:
- Attivi materiali nuovi: impianti, macchinari e attrezzature, nonché opere murarie e assimilate solo se funzionalmente correlate agli investimenti materiali e nel limite del 20% del costo totale del progetto di investimento ammissibile.
- Attivi immateriali: attivi (diversi da attivi materiali o finanziari), quali diritti di brevetto, licenze, knowhow o altre forme di proprietà intellettuale.

La data di inizio presentazione domande per i due bandi precedenti è il 2 settembre 2019. La domanda di agevolazione è redatta utilizzando il modello reperibile sul sito internet www.toscanamuove.it e deve essere inviata tramite il sistema APACI raggiungibile tramite il seguente URL https://web.e.toscana.it/apaci. Maggiori informazioni QUI

SPECIALE AGRICOLTURA

PSR FEASR 2014-2020 – STRUMENTI FINANZIARIGli strumenti finanziari sono parte della politica di sviluppo rurale e rappresentano un sistema alternativo e complementare ai tradizionali interventi sotto forma di contributi a fondo perduto. La Regione Toscana ha scelto di implementare lo strumento finanziario della garanzia gratuita.
I fondi di garanzia forniscono garanzie finanziarie per prestiti richiesti da imprese, per facilitare in tal modo l’accesso al credito bancario. Quando i responsabili dei singoli progetti rimborsano i prestiti contratti, le garanzie vengono svincolate, consentendo così di prestarne di nuove.
Operazione 4.1.6
Il finanziamento del debito fornito nel contesto dell’operazione 4.1.6 deve sostenere investimenti nella produzione agricola al fine di migliorarne le prestazioni e la sostenibilità globale.
I beneficiari finali sono gli imprenditori agricoli professionali (IAP).
Operazione 4.2.2
Il finanziamento del debito fornito nel contesto dell’operazione 4.2.2 deve sostenere investimenti relativi alla trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli appartenenti all’Allegato I del Trattato Ue. Il prodotto finale del processo (in uscita) può non rientrare nel suddetto Allegato.

Per maggiori informazioni sugli investimenti ammissibili QUI
 
ISMEA
- AUTOIMPRENDITORIALITÀ E RICAMBIO GENERAZIONALE IN AGRICOLTURA

L’obiettivo è quello di favorire il ricambio generazionale in agricoltura ed ampliare aziende agricole esistenti condotte da giovani, attraverso lo strumento del mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 75 per cento delle spese ammissibili.
Il bando é rivolto alle micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, con i seguenti requisiti:
1. subentro: imprese agricole regolarmente costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana;
2. ampliamento: imprese agricole attive e regolarmente costituite da almeno due anni, con sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane
L’investimento complessivo del progetto non può superare 1.500.000 Euro, IVA esclusa.  Per maggiori informazioni QUI

SPECIALE – FORMAZIONE E LAVORO

NUOVO BANDO TIROCINI NON CURRICULARI

Il bando prevede un contributo regionale, da 300 a 500 euro mensili, in favore di giovani tirocinanti non occupati di età compresa tra 18 e 29 anni, residenti o domiciliati in Toscana.

I destinatari del contributo regionale sono giovani di età compresa tra 18 e 29 anni (30 anni non compiuti) alla data di inizio del tirocinio,  in possesso di uno dei requisiti previsti dal bando.
Il nuovo bando ha validità dal 1° dicembre 2018 ed è aperto fino ad esaurimento fondi.
Per maggiori informazioni QUI

LAVORARE ALL’ESTERO: BORSE DI MOBILITÀ PROFESSIONALE PER DISOCCUPATI O INATTIVI L’intervento, finanziato grazie alle risorse del Fondo Sociale Europeo 2014-2020, attiva borse individuali di mobilità professionale (con un valore massimo di 5 mila euro) per svolgere un’esperienza lavorativa o di tirocinio in un paese dell’Unione Europea o dell’EFTA (Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein) diverso da quello di residenza.
Il bando è rivolto a disoccupati o inattivi senza limite d’età ed è attivo fino al 31 dicembre 2020.
Per maggiori informazioni QUI

SOSTEGNO ALL’OCCUPAZIONE: INCENTIVI PER I DATORI DI LAVOROPossono presentare richiesta di incentivo i datori di lavoro privati le cui imprese abbiano sede legale e/o unità operativa all’interno di una delle aree di crisi complessa e non complessa e/o nelle aree interne (come da Decisione n. 19 del 06/02/2019).

Gli incentivi possono essere richiesti per giovani laureati e/o dottori di ricerca di età non superiore ai 35 anni (40 anni per gli appartenenti alle categorie di cui alla L. 68/99), assunti a tempo indeterminato e/o a tempo determinato (almeno 12 mesi), sia full-time che part-time, e per i soggetti disabili.
Il bando è attivo fino al 15/01/2021 (ore 12), salvo esaurimento delle risorse.
Maggiori informazioni QUI

BONUS NEET – ASSUNZIONI AGEVOLATE

Il beneficio consiste in uno sgravio contributivo in favore dei datori di lavoro che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 assumeranno giovani tra 16 e 29 anni iscritti alla Garanzia Giovani (che abbiano assolto al diritto dovere all’istruzione e formazione, se minorenni), non inseriti in percorsi di studio e disoccupati. L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate: a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, a tempo pieno o parziale (nel secondo caso, in misura proporzionalmente ridotta); con apprendistato professionalizzante. L’importo dell’incentivo è pari ai contributi dovuti all’Inps dal datore di lavoro, con esclusione di premi Inail, per 12 mesi dalla data di assunzione, fino a un importo massimo di 8.060 euro per giovane assunto.
Il “bonus neet” è cumulabile con l’incentivo strutturale per l’occupazione giovanile.
Rif: Circolare INPS n. 54/2019.

REDDITO DI CITTADINANZA PER LE IMPRESEAi datori di lavoro che comunicheranno sul sito del programma del RdC i posti di lavoro disponibili, sarà riconosciuto un incentivo in caso di assunzione, calcolato secondo le regole seguenti:
• per le assunzioni a tempo pieno e indeterminato di beneficiari del reddito, è riconosciuto uno sgravio contributivo di importo pari alla differenza tra 18 mensilità di RdC e quelle già godute dal beneficiario;
• il bonus spetterà soltanto qualora il lavoratore non venga licenziato senza giusta casa o giustificato motivo, pena la restituzione dell’importo maggiorato di sanzioni;
• l’importo non potrà essere inferiore a 5 mensilità.
Il datore di lavoro, contestualmente all’assunzione del beneficiario del reddito di cittadinanza dovrà stipulare presso il CPI un patto di formazione, nel quale si garantisce al beneficiario un percorso formativo o di riqualificazione professionale.
L’importo del reddito di cittadinanza per le imprese che assumono verrà calcolato tenendo conto delle mensilità non fruite dal lavoratore, e sarà pari ad un minimo di 5 mesi (3.900 euro nel caso di assunzione di un beneficiario del reddito pieno, pari a 780 euro).
Tutti i dettagli QUI

FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI REGIONALI

PROTOCOLLI DI INSEDIAMENTO
E’ di nuovo aperta la possibilità di presentare domande sulla misura Protocollo di Insediamento della Regione Toscana. I PdI sono rivolti a sostenere progetti di rilevanza strategica regionale, di dimensione significativa e che prevedano un incremento occupazionale. Gli interventi devono consistere in nuove unità locali, in unità locali già presenti sul territorio regionale oppure nella creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private. Non ci sono vincoli riguardo alle forme di impresa, ma gli investimenti devono essere cantierabili. Si tratta di contributi in conto capitale a fondo perduto, prestiti agevolati o garanzie. E’ prevista una procedura negoziale con la Regione e soggetti privati e/o pubblici.
Maggiori informazioni QUI
 
FOCUS "TOSCANA MUOVE"La piattaforma “Toscana Muove” mira a garantire una gestione semplice e veloce degli interventi agevolativi emessi dalla Regione Toscana a favore del sistema economico toscano.
Nella sezioni “bandi gestiti” le imprese possono consultare numerose agevolazioni mediante concessione di finanziamenti a tasso agevolato (fondi rotativi), concessione di garanzie a fronte di operazioni finanziarie (fondi di garanzia), concessione di contributi in c/interesse e in c/capitale legati a prestiti e garanzie.
I bandi aperti dal 20 settembre e “fino ad esaurimento risorse”, sono i seguenti:
CREAZIONE IMPRESA - MICROCREDITO
Microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario
FONDO DI MICROCREDITO
Microcredito a tasso zero per gli investimenti delle PMI artigiane, industriali manifatturiere, del settore turistico, commerciale, cultura e terziario con l’obiettivo di sostenere e incrementare gli investimenti nel territorio della Regione Toscana in macchinari, impianti e beni intangibili di accompagnamento nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione in linea con la strategia della specializzazione intelligente per la Toscana.
FONDO ROTATIVO PER PRESTITI
Prestito a tasso zero per gli investimenti delle PMI artigiane, industriali manifatturiere, del settore turistico, commerciale, cultura e terziario con l’obiettivo di sostenere e incrementare gli investimenti nel territorio della Regione Toscana in macchinari, impianti e beni intangibili di accompagnamento nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione.
CREAZIONE IMPRESA – SEZIONE INNOVAZIONE
Finanziamento agevolato a tasso zero per la costituzione di nuove imprese innovative. Il bando rientra nell’ambito del Progetto Giovanisi - www.giovanisi.it.
Per maggiori informazioni QUI
 

FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI NAZIONALI

SELFIEMPLOYMENT
E’ un fondo gestito da Invitalia che finanzia con prestiti a tasso zero l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani tra i 18 e i 29 NEET (che non studiano né lavorano) iscritti al programma Garanzia Giovani.
Maggiori informazioni QUI
 
VOUCHER INNOVATION MANAGERPubblicato in GU il Decreto attuativo. Si tratta di un contributo a fondo perduto fino a 80mila euro per le PMI che vogliono avvalersi di un consulente per la trasformazione digitale, l’Innovation Manager per prestazione consulenziali finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale.
In base a quanto previsto il voucher èe diversificato in base alla tipologia di impresa che ne fa richiesta:
• per le micro e piccole imprese il contributo è pari al 50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40mila euro,
• per le medie imprese è del 30% entro il limite massimo di 25mila euro,
• nel caso dei contratti di rete il voucher è del 50% entro il limite massimo di 80mila euro.
 
IPERAMMORTAMENTOSi tratta della maggiorazione del costo di acquisizione per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0.
N.B.: NON è più prevista la possibilità del superammortamento, ovvero la deduzione extracontabile del 40% sugli investimenti.
Per maggiori informazioni QUI
NUOVA SABATINI
Per maggiori informazioni QUI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO - GIOVANI UNDER 35 E DONNE DI TUTTE LE ETA

La misura, gestita da Invitalia, prevede un finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro e può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili. Per il 25% residuo, si richiede il cofinanziamento da parte dell’impresa, con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari.
Maggiori informazioni: QUI
 
SMART E START
Smart&Start Italia finanzia la nascita e la crescita delle startup innovative che hanno un forte contenuto tecnologico, operano nell’economia digitale e valorizzano i risultati della ricerca (spin-off da ricerca).
Sono finanziabili progetti con spese tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro attraverso un mutuo a tasso zero fino al 70% dell’investimento totale (8’% se ricorrono determinate caratteristiche).
Le startup costituite da meno di un anno possono contare su servizi di assistenza tecnico-gestionale nella fase di avvio (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, ecc.).
Maggiori informazioni QUI

TAX CREDIT LIBRERIE
Possono usufruire dell’agevolazione gli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri, in esercizi specializzati (ATECO 47.61 e 47.79.1) che devono presentare apposita richiesta per via telematica, dal 1° luglio al 30 settembre 2019 tramite il portale https://taxcredit.librari.beniculturali.it/

BANDI CAMERALI

CAMERA DI COMMERCIO – VOUCHER DIGITALI 4.0I Punti Impresa Digitale mettono a disposizione delle imprese dei voucher digitali per l’acquisto di servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito 4.0: un sostegno tangibile a favore della digitalizzazione delle micro piccole e medie imprese.
Con questo bando la CCIAA si propone di stimolare la domanda da parte delle imprese del territorio dell’ente camerale, di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0.
Scadenza per la presentazione delle domande è il 30 settembre 2019, salvo esaurimento risorse.
Maggiori informazioni QUI
BANDO PER TURISMO FUORI STAGIONELa Camera di commercio, per promuovere e supportare i processi di destagionalizzazione del turismo nelle province di Livorno e Grosseto, ha deliberato di concedere contributi ai soggetti beneficiari, con sede legale e/o unità locale anche fuori provincia, che acquistino/organizzino pacchetti turistici per almeno 20 partecipanti e prevedano almeno un pernotto sul territorio nei periodi: dal 01/01/2019 al 30/05/2019 e dal 01/10/2019 al 31/12/2019. Scadenza il 10 dicembre 2019, salvo esaurimento risorse.
BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL COFINANZIAMENTO DI INIZIATIVE VOLTE ALLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E ALLO SVILUPPO E PROMOZIONE DEL TURISMOLa Camera di commercio ha deliberato la concessione di un contributo per iniziative senza fine di lucro che comportino positive ed evidenti ricadute per il sistema turistico delle province di Livorno e/o di Grosseto e/o valorizzino la fruizione dei beni culturali materiali e immateriali del territorio, della storia del territorio ed del patrimonio naturale epaesaggistico, promuovendo il turismo locale. Scadenza per la presentazione delle domande è il 31 ottobre 2019, salvo esaurimento risorse.
 
Maggiori informazioni QUI
 

ALTRE AGEVOLAZIONI E PREMI

PREMIO ALTIERO SPINELLI


Il premio Altiero Spinelli, indetto dalla Comissione europea, è dedicato a progetti che migliorano la comprensione dell'UE da parte dei cittadini, ampliano la condivisione al progetto europeo e rafforzano il senso di identità europea.
Il premio sarà assegnato a programmi educativi dal particolare valore innovativo, campagne di informazione e comunicazione sull'UE, progetti mirati alla partecipazione dei giovani al processo democratico ed attività che consentono ai giovani di sperimentare in maniera pratica i benefici dell'UE.
Il premio Altiero Spinelli per attività di sensibilizzazione sarà assegnato a un massimo di sedici progetti, con premi dal valore di 25mila euro.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 29 ottobre alle ore 17.00, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà nella primavera del 2020.
Maggiori informazioni QUI

 

LE INFORMAZIONI RELATIVE ALLE AGEVOLAZIONI/FINANZIAMENTI CONTENUTE NEL PRESENTE DOCUMENTO HANNO SOLO CARATTERE INFORMATIVO. SI INVITANO GLI INTERESSATI A FARE ESCLUSIVO RIFERIMENTO ALLA NORMATIVA UFFICIALE E ALLE FONTI UFFICIALI DI PUBBLICAZIONE DEGLI AVVISI DI FINANZIAMENTO ACCEDENDO AI LINK INDICATI.

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT 82 T 01030 70720 000004200020
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it