Comune di Piombino

Un territorio da scoprire

Italiano English
Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Stemma Piombino Turismo

IN PRIMO PIANO

info turismo
Dal giorno 8 dicembre, con l’avvicinarsi delle festività natalizie, apre l’ufficio turistico in via Ferruccio, presso il Palazzo Comunale. L’ufficio seguirà i seguenti orari: ....
ven 24 nov, 2017

Cerca nel network

Piombino YouTube
Piombino WiFi
Il Comune di Piombino su Facebook
Turismo in Toscana
Un territorio da scoprire

Ti trovi in:

Piombino Turismo » LA CITTA' » Un territorio da scoprire

Piombino e il suo territorioLe eccellenze culturali e paesaggistiche

Protesa sul mare, adagiata sul margine sud-occidentale (dell’omonimo) promontorio che condivide con l’antica Populonia, insediata poco più a nord, Piombino è una città ricca di storia e di ambienti naturali salvaguardati.

Piombino città protesa sul mare

Sulla costa degli Etruschi Piombino è una località di cui vale sicuramente la pena di scoprire fascino e bellezza.

STORIA

Il presente, orientato verso lo sviluppo di una naturale vocazione turistica, si innesta su un passato recente votato esclusivamente all’industria e su una storia decisamente importante.

Dopo secoli di oblio successivi alla decadenza e all’abbandono della vicina Populonia etrusca e poi romana, la luce della storia si riaccende su questo territorio solo dopo l’anno mille.

Prima Signoria poi Principato sotto il casato degli Appiani, Piombino è una delle città-stato più longeve d’Italia.

Conosce il culmine della sua parabola con la figura forte e romanzesca di Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone e per pochi anni reggente di questo piccolo principato.

La storia di Piombino si identifica facilmente con ciò che resta ben conservato della sua originaria dimensione urbanistica: la città vecchia racchiusa nel perimetro delle antiche mura e guardata dalle sue fortificazioni.

Il Castello. XIII sec.

Il Castello di Piombino

Il Castello è una fortezza medicea costruita intorno al "Cassero pisano" del XIII secolo. Fu l’antica porta est della città. Completamente restaurato oggi ospita il museo del Castello e della Città.

La Cittadella. XV sec.

La Cittadella

La cittadella, l’area fortificata della città, fu l’ultima difesa voluta da Jacopo III Appiani e realizzata dall’architetto fiorentino Andrea Guardi. Il complesso architettonico era una vera e propria "città nella città" che creava una corte signorile rinascimentale.

Oggi nella piazza possono essere visitate opere importanti come il palazzo della corte che ospita il museo archeologico, la cappella della Madonna di Cittadella, con una  caratteristica facciata in marmo e il pozzo della cisterna raffigurante l’effige degli Appiani.

Torrione e Rivellino XIII - XV sec.

Torrione e Rivellino

Il Torrione

Il Torrione, l’antica porta a terra della città detta anche di Sant’Antonio, fu edificato nel 1212 ed è il monumento civile più antico, la sola testimonianza superstite dell’età comunale. Solo successivamente, nel 1447, fu costruito il massiccio rinforzo semicircolare, il “Rivellino” concepito per difendere più efficacemente la città dall’artiglieria.

Leonardo a Piombino

Le mura di Leoardo da VinciAlcuni tratti delle mura sono attribuiti a Leonardo da Vinci, che fu sicuramente in città in più di un’occasione e lavorò, su commissione, ad alcuni progetti per strutturarne le difese. Di questi studi rimane traccia nelle carte e nei disegni del codice di Madrid.

La Marina e Il porticciolo

La Marina e il porticciolo di Piombino

Fonte dei canali. XIII sec.

Le Fonti dei Canali XIII secoloIl porto antico di Piombino, nucleo della città vecchia, fu edificato al riparo di uno sperone roccioso in prossimità delle Fonti di Marina, un complesso di teste zoomorfe opera di Nicola Pisano realizzato nel 1247. L’acqua fuoriesce da cinque bocche decorate con teste animalesche, una delle quali è scomparsa all’inizio del ‘900. Tutto il complesso è ornato da stemmi e iscrizioni.

La chiesa di S. Antimo sopra i Canali

La Tarsinata ed ex chiesa di Sant'Antimo sopra ai Canali

Sopra la Fonte dei Canali vi sono i resti della Chiesa di S. Antimo sopra i Canali, inglobati in un edificio residenziale ex ospedale civile. Costruita intorno alla metà del XIII secolo per volontà della ricca corporazione dei marinai, questa chiesa divenne sede della Pieve nel 1468. Rimangono parte dell’abside e porzione dei muri laterali della chiesa che è un interessante esempio dell’iniziale stile gotico toscano.

La Tarsinata . XIII sec.

Tuttora esistente è la torre campanaria, nota come Torre della Tarsinata che servì anche come baluardo difensivo e punto d’avvistamento dalla parte del mare.


La città vecchia

La città vecchiaPercorrendo vie e viuzze che dal centro storico si districano fino alla marina, riscopriamo l’evidenza di un passato medioevale e rinascimentale.

Il Palazzo del Comune è la ricostruzione novecentesca dell’antico palazzo dei priori di cui conserva il volume e l’imponenza. Nei secoli, il Palazzo ha ospitato non solo l’amministrazione della Comunità ma anche il tribunale.

La Concattedrale di S.Antimo Martire. XIV sec.

La concattedrale di Sant'AntimoLa Concattedrale di S. Antimo Martire, edificata sulle fondamenta di un eremo agostiniano, è frutto di successivi interventi architettonici. Al suo interno sono ospitate pregevoli opere di Andrea Guardi come il bellissimo fonte battesimale in marmo e i due pregevoli monumenti funebri degli Appiani, signori di Piombino.

Opera del Guardi anche il chiostro, uno dei più eleganti del Rinascimento in Toscana.

Palazzo Appiani

Palazzo AppianiGherardo Appiani non ancora trentenne, dopo aver venduto la Signoria di Pisa a Giangaleazzo Visconti signore di Milano per 200.000 fiorini, si ritirò nel ridotto di Piombino scegliendo come sua residenza un palazzo che sorgeva ad un passo dal mare e dal piccolo porto. Era il 1399.

Piazza Bovio

Piazza BovioPiazza Giovanni Bovio è un esempio unico nel suo genere di piazza protesa sul mare e sull’arcipelago toscano, offrendo una vista che va dal Giglio a Capraia e, nei giorni più limpidi, fino alle coste corse.

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494
Il portale turistico del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it