Comune di Piombino

Mario Capanna al Castello per il ciclo d'incontri sugli archivi Il Sessantotto 50 anni dopo

Cerca nel network

Piombino YouTube
Piombino WiFi
Il Comune di Piombino su Facebook
Turismo in Toscana
Le Notizie

Ti trovi in:

Piombino Turismo » Le Notizie » lettura Notizie (Turismo)
Mario Capanna al Castello per il ciclo d'incontri sugli archivi Il Sessantotto 50 anni dopo
capanna

A mezzo secolo da “quegli anni formidabili” Mario Capanna, ex leader del ‘68, sarà a Piombino venerdì 23 novembre alle 17,00 al Castello per un incontro dal titolo “Gli archivi del ‘68”, nell’ambito del ciclo d’incontri “Gli archivi tra realtà e immaginario” organizzato dall’archivio storico della Città.

Capanna, classe ’45, autore di un libro cult come Formidabili quegli anni, torna in libreria per Garzanti con Noi tutti, un bilancio a mezzo secolo di distanza, in cui tante cose sono cambiate, anche nella vita dell’autore.
“Un ‘nuovo Sessantotto’ non basterebbe: occorre qualcosa di più e di meglio, se gli esseri umani vogliono avere un futuro”, spiega nel saggio che torna a confrontarsi con le conquiste e le delusioni di un movimento che voleva cambiare il mondo.
Pur scontrandosi contro una globalizzazione che aumenta drammaticamente le disuguaglianze, c’è ancora una lezione che le nuove generazioni possono imparare da quegli anni carichi di speranza e vitalità, ed è riassunta in un pronome: noi. Per Capanna, infatti, è solo con la capacità di andare oltre l’individualismo, con la forza di ragionare insieme per migliorarsi, con l’impegno a procedere aldilà dell’isolamento che è ancora possibile costruire un futuro per noi, per il pianeta che abitiamo, e per tutti quelli che verranno.

Tra i principali protagonisti delle rivoluzioni studentesche del 1968, Mario Capanna coordinò le lotte che il Movimento Studentesco effettuò in tutta Italia, ed ebbe violenti scontri con le forze dell’ordine e soprattutto con i militanti dell’estrema destra. Entrò poi in politica aderendo, nel 1976, al Partito di Unità Proletaria per il Comunismo, che confluì in Democrazia Proletaria, di cui fu il punto di riferimento mediatico e segretario nazionale dal 1984 al 1987. Nelle liste di Dp Capanna era stato eletto deputato europeo nel 1979 e deputato nazionale dal 1983 al 1987.

Nel 1989 aderì al gruppo misto della Camera dei deputati, e pochi mesi dopo partecipò alla nascita di un nuovo movimento politico italiano, i “Verdi Arcobaleno”, formazione della sinistra ambientalista. Nel 2001 nella sua Città di Castello si presentò come candidato a sindaco con una coalizione formata da cinque liste civiche.

È presidente della Fondazione dei Diritti Genetici, un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie che opera dal 2002 come associazione scientifica e culturale indipendente, impegnata in attività di studio, informazione, progettazione sulle applicazioni e le diverse forme di impatto delle innovazioni biotecnologiche.

Ha pubblicato Formidabili quegli anni (1988), Arafat (1989), Il fiume della prepotenza (1996), Lettera a mio figlio sul ’68 (1998, di cui curò ben 12 edizioni), L’Italia viva (2000), Coscienza globale oltre l’irrazionalità moderna (2006), Il Sessantotto al futuro (2008) e Noi tutti nel 2018.

26-11-2018
- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494
Il portale turistico del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione ePORTAL

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it